MENU
+39 06 9032031
Compara

Tosse notturna: come calmarla

Tosse notturna: come calmarla

La tosse notturna è un disturbo che inficia la qualità del riposo di diverse persone. Si tratta spesso di tosse secca, o non produttiva o stizzosa, che è solitamente un sintomo dovuto a una irritazione e tende ad acuirsi quando sdraiati (può essere anche solo notturna), oltre a non portare espettorazione muco-catarrale. Può manifestarsi improvvisamente e andar via da sola, in alcuni casi anche molto rapidamente, mentre in alcuni casi persiste per diverse settimane.

Può presentarsi anche in caso di tosse grassa, dato che la posizione del sonno favorisce il depositarsi del muco lungo le vie respiratorie, aspetto che può scatenare il riflesso della tosse.

Cause

Al fine di comprendere come alleviare la tosse notturna, prima capiamo insieme quali sono le cause, per poi provare a evitarle:

  • Respirare con la bocca: capita a molti, durante il dormiveglia, di utilizzare la bocca per respirare, arrecando secchezza alle mucose delle vie aeree superiori, causando o aggravando l’irritazione.

  • Stanza troppo secca: specialmente quando si utilizzano riscaldamenti e condizionatori, è possibile che gli ambienti non siano abbastanza umidificati, e ciò può causare irritazione alle mucose.

  • Dormire supini: le vie respiratorie subiscono una maggiore compressione di base quando siamo sdraiati, e se ci sono impedimenti aggiuntivi, la posizione a pancia in su aggrava la condizione e la tosse aumenta di frequenza.

  • Presenza di agenti irritanti: la causa può essere di matrice allergica, e l’intensificarsi della tosse notturna notte potrebbe essere dovuto al contatto con gli allergeni presenti nella stanza.

Rimedi

La tosse secca notturna, generalmente, non è ritenuta un sintomo grave: per trattarla basta osservare delle buone abitudini per placare lo stimolo a tossire, con lo scopo di arginare la possibilità di una sua cronicizzazione. Può, quindi, tornare utile la regolazione del tasso di umidità nell'aria della casa con un umidificatore o, in inverno, ponendo delle vaschette d'acqua sui riscaldamenti.

La stanza dove si dorme, deve essere pulita e priva di polvere o allergeni: in caso di allergie, ricordiamo che sarebbe meglio non far asciugare le lenzuola all’aperto durante il periodo di pollinazione (se possibile).

Un altro rimedio naturale efficace è l’inalazione di vapori attraverso suffumigi, mettendo a bollire in una pentola dell’acqua, con l’aggiunta di bicarbonato, ma anche di poche gocce di oli esenziali (in questi casi raccomandiamo di utilizzare principi verso i quali non si è allergici).

I farmaci più efficaci sono gli antitussivi, noti anche come sedativi della tosse, dei quali ricordiamo i principi attivi dropropizina, destrometorfano, butamirato e la codeina, quest’ultima necessita di prescrizione medica.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


Commenti


Lascia un commento

Nota: eventuale codice HTML verrà scartato