MENU
+39 06 9032031
Compara

Rossori sul viso, perché accade e cosa fare

Rossori sul viso, perché accade e cosa fare

I rossori sul viso sono generalmente conseguenti alla dilatazione locale dei capillari sanguigni: spesso colpisce guance, naso, mento e fronte e può manifestarsi in modalità transitoria o persistente.

Perché si presenta?

Alla base dell'arrossamento transitorio del volto possono esserci diversi aspetti da prendere in considerazione come:

  • assunzione di alcuni farmaci;

  • reazioni allergiche;

  • sensibilità agli sbalzi di temperatura;

  • assunzione di bevande calde o alcoliche o di cibi piccanti;

  • sensibilità agli stimoli emotivi;

  • vampate di calore in menopausa;

  • scottature solari.

Quando invece si presenta nella sua forma persistente, il rossore potrebbe essere dovuto a disturbi come la dermatite rosacea, una malattia infiammatoria cronica che si presenta come uno sfogo sul viso. Spesso si presenta solo su alcune aree del volto, portando a rossore in viso che può interessare guance, mento, naso e fronte. Quando si è afflitti da quest’ultima, la cute si arrossa facilmente, per poi portare a una maggiore dilatazione dei capillari (couperose). Se non curata può portare alla comparsa di puntini rossi sul viso e papule sulla pelle (rosacea papulosa) e pustole.

Capita anche che couperose e rosacea vengano ritenute la stessa malattia, ma non è così, dato che tutte e due colpiscono la parte centrale del viso, ma:

  • la couperose è una dilatazione dei piccoli capillari e delle venule che si esacerba dopo i pasti o dopo l’esposizione al caldo o al freddo;

  • la rosacea è un disturbo infiammatorio della pelle ben più complesso, che vede spesso tra le sue cause anche una componente batterica.

Cosa fare?

Gli arrossamenti del volto, siano essi transitori o persistenti, vanno risolti (chiaramente) sulla causa che li ha scatenati.

In caso di rosacea, in farmacia è possibile procurarsi dei guanti di pulizia viso utili per prevenire e per curare il disturbo, portando a una significativa riduzione dei sintomi, grazie all'eliminazione dei comedoni e il controllo della secrezione di sebo.

È possibile rifarsi anche a creme ideate ad hoc per ridurre segni e sintomi dei rossori, grazie a dei componenti che agiscono sinergicamente per formare un film protettivo sulla cute, utile per proteggerla da attacchi chimici e fisici e per garantirle il giusto grado di idratazione. Ostacola, inoltre, la proliferazione dei microrganismi responsabili delle complicazioni della rosacea.

In caso di couperose, invece, può tornare utile l’applicazione di un siero alla vitamina C che protegge la pelle e il microcircolo, rafforzando i piccoli vasi sanguigni superficiali, e l’assunzione di integratori volti a supportare la salute delle pareti vascolari.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


Commenti


Lascia un commento

Nota: eventuale codice HTML verrà scartato