MENU
+39 06 9032031
Compara

Perché è importante per la salute mangiare frutta e verdura di stagione

Perché è importante per la salute mangiare frutta e verdura di stagione

È risaputo che assumere frutta e verdura fa bene alla salute, ma capita di non tener conto della stagionalità dei prodotti.

Non si può neanche biasimare troppo l’acquirente che trova banchi dei mercati e dei supermercati pieni di qualsiasi tipo di frutta (e verdura) a prescindere dal fatto che, in realtà, ogni prodotto della terra cresce naturalmente solo in determinati periodi dell’anno.

La realtà è che consumare frutta di stagione non apporta solamente benefici al nostro organismo, ma anche all’intero ecosistema terra. Il consumare frutta di stagione per aumentare la qualità di ciò che consumiamo permette anche di rifarsi più facilmente alla “filiera corta”, ossia avere accesso ai prodotti che sono coltivati nelle nostre terre.

Vediamo insieme quali sono questi benefici.

Per la propria salute

Sono molti gli studi che evidenziano come i prodotti assunti nel corso della loro naturale stagione di maturazione abbiano delle proprietà nutritive superiori rispetto a quelle di un frutto o di una verdura maturata al di fuori di tale periodo.

In più, cambiare la propria alimentazione in base alle stagioni, vuol dire diversificare l’apporto di nutrienti, come vitamine o sali minerali.

Un maggior carico di nutrienti

Assumendo la frutta di stagione se ne gusta il vero sapore e odore e se ne assumono meglio i principali nutrienti.

È inoltre facile notare come i prodotti fuori stagione non presentino un particolare gusto e sapore, anzi, capita spesso, come nel caso del pomodoro o della fragola, che ne abbiano davvero poco .

Un minor carico di pesticidi

I prodotti di stagione necessitano un minor utilizzo di pesticidi: anche i prodotti non bio, se coltivati durante la propria stagione, hanno bisogno di una quantità decisamente inferiore di pesticidi usati solitamente per eliminare i parassiti.

Questo accade perchè quando le piante vengono costrette a crescere in altri periodi sono più deboli e più soggette agli attacchi di insetti indesiderati.

Economia e sostenibilità

La frutta fuori stagione viene coltivata nelle serre, con la luce artificiale e raccolta ancora acerba per poi essere fatta maturare in apposite celle frigorifere. In più, in buona parte dei casi, frutta e verdura che non sono di stagione vengono trasportate per molti chilometri, facendo aumentare vertiginosamente i costi per il consumatore e l’impatto sull’ambiente.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


Commenti


Lascia un commento

Nota: eventuale codice HTML verrà scartato