MENU
+39 06 9032031
Compara

Denti sensibili? Ecco qualche consiglio

Denti sensibili? Ecco qualche consiglio

Avere i denti sensibili è tra quegli aspetti che più possono portare fastidio, in quanto pone un limite a come fruiamo di diverse pietanze, a volte anche golose come un gelato, ed è noto anche come ipersensibilità dentinale. È relativamente diffuso nella popolazione e può presentarsi nel corso della vita o essere dovuto ad altri disturbi.

Perché si hanno i denti sensibili?

L’ipersensibilità dentinale può presentarsi per diverse ragioni. Generalmente è conseguenza dell’usura dello smalto o della presenza di una radice esposta, ma può anche essere dovuta ad altri fattori come:

  • carie;

  • recessione gengivale conseguente a parodontite;

  • incrinatura del dente a causa di un trauma;

  • accumulo di tartaro;

  • bassa soglia del dolore.

Qualche consiglio

È fondamentale, prima di tutto, utilizzare un dentifricio la cui formulazione è dedicata alla cura dei denti sensibili, in farmacia sono reperibili alcuni che alleviano rapidamente il dolore. I principi utilizzati sono spesso lo stronzio acetato e il fluoro, che operano creando una barriera sulla superficie del dente, non permettendo agli stimoli (come caldo e freddo) di giungere fino alle terminazioni nervose.

Un altro consiglio riguarda l’utilizzo di uno spazzolino a setole morbide, che non intacchi la salute delle gengive. Molti sono realizzati appositamente per i denti sensibili, estremamente delicati ed efficaci, comunque, per rimuovere gli accumuli di placca che possono portare a sensibilità.

Se la sensibilità dentale è conseguenza di una radice esposta, è meglio rivolgersi al dentista che potrà scegliere di:

  • apporre una resina adesiva al fine di sigillare l’area circostante al dente;

  • inserire un innesto gengivale, nei casi in cui la sensibilità è dovuta a una perdita di tessuto della gengiva.

Altri consigli per prevenire l’ipersensibilità dentinale sono:

  • osservare una buona igiene orale (lavare i denti tre volte al giorno);

  • cambiare lo spazzolino su base bimestrale;

  • non spazzolare i denti troppo energicamente;

  • adoperare sempre filo interdentale e collutorio;

  • non eccedere con alimenti ad alto contenuto di zuccheri e con le bevande acide.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


Commenti


Lascia un commento

Nota: eventuale codice HTML verrà scartato