MENU
+39 06 9032031
Compara

Herpes labiale: come avviene il contagio?

Herpes labiale: come avviene il contagio?
L’Herpes Labiale è una patologia infettiva che, come suggerisce chiaramente il suo nome, compare principalmente sulle labbra.

Ne è responsabile l’Herpes simplex virus di tipo 1 (HSV-1), un agente patogeno che, dopo il primo contagio, si innesta stabilmente nella persona infettata. Perciò, una volta contratto, il virus rimane permanentemente nell’organismo ospite.

L’Herpes può rimanere silente anche per lunghi periodi e, spesso, si manifesta nuovamente quando si ha un abbassamento delle difese immunitarie, che consente al virus di riattivarsi. 

Dato che il virus, anche se dormiente, è sempre presente nell’organismo di chi ne è affetto, non esistono momenti certi in cui le persone che hanno contratto l’HSV 1 non siano veramente infettive, anche se non hanno sintomi evidenti.

Il virus dell’Herpes labiale si trasmette molto facilmente tramite il contatto diretto con la bocca o la saliva di una persona infetta, quindi il suo canale di trasmissione privilegiato è il bacio. In particolare, le probabilità di contrarlo aumentano fortemente quando è in corso una recidiva.

Il contagio può avvenire anche per via indiretta, ossia tramite lo scambio di oggetti contaminati come bicchieri, posate, spazzolini, rasoi, rossetti, asciugamani ecc.

Il virus, inoltre, può anche contaminare la zona genitale attraverso un contatto oro-genitale e auto-inocularsi in altre zone del corpo dello stesso soggetto, come ad esempio gli occhi. Bisogna perciò prestare molta attenzione a non portare le mani dalla bocca agli occhi, dato che questo virus può portare alla cheratite erpetica, una complicazione molto grave che può portare anche alla cecità.

Solitamente, la manifestazione dell’herpes labiale si risolve nell’arco di 9-11 giorni senza alcun trattamento specifico. Nella prima fase (che può durare da poche ore a un giorno) si avvertono sintomi come prurito, pizzicore e bruciore. È importante riuscire a riconoscere tali sintomi anticipatori poiché l’applicazione di preparati antivirali topici in questa fase riduce fortemente la severità della recidiva.

Nella seconda fase iniziano a comparire le vescicole, ripiene di un liquido giallognolo che nella terza fase, quella ulcerosa, si aprono e confluiscono a formare un’unica grande ulcera di colore grigio, dolorosa. Infine, si forma una crosticina prima molle che poi diventa via via più dura e di colore rosso scuro.

Per ridurre i tempi di guarigione e la sintomatologia si può optare per l’uso di pomate antivirali a base di aciclovir.

Queste sono le principali informazioni riguardo l’Herpes labiale e come si contagia, ma se hai ulteriori curiosità su questo argomento, contattaci! Lo staff della Farmacia Tozzi sarà lieto di rispondere ad ogni tua domanda!

Commenti


Lascia un commento

Nota: eventuale codice HTML verrà scartato